Trump proclama il 18 gennaio come festa federale in onore di Martin Luther King jr.

Trump proclama il 18 gennaio come festa federale in onore di Martin Luther King jr.

Da The italian tribune

Il presidente USA pochissimi giorni fa ha proclamato il 18 gennaio gennaio 2021 come Martin Luther King Jr. festa federale.

Trump il 15 gennaio scrive di onorare e celebrare il dottor King perché é “un gigante del movimento per i diritti civili”, per la sua  “resistenza non violenta alle ingiustizie della sua epoca”, come la segregazione razziale, la discriminazione sul lavoro e la negazione del diritto di voto. Il Presidente afferma che King ha illuminato gli Stati Uniti d’America ed il mondo.

Poi aggiunge che bisogna avere compassione, proprio come King ha predicato, infatti Trump scrive ancora che “di fronte al tumulto e allo sconvolgimento” il Predicatore ha ricordato di incontrare sempre la rabbia con la compassione al fine di “guarire veramente le ferite, correggere i torti e cambiare la società“.

Ma il proclamo non si limita ad elogiare le azioni di Martin Luther King jr. bensì a porre un punto fermo nelle azioni intraprese proprio dal presidente USA, sul lascito del Predicatore. Infatti Trump dice che per il dottor King la marcia verso i diritti civili è intrecciata con l’empowerment economico e quindi passa a descrivere ciò che ha fatto la sua amministrazione per creare posti di lavoro nella comunità nera:

  • è stato raggiunto infatti il tasso di disoccupazione più basso mai registrato per i neri americani. Attraverso il Tax Cuts and Jobs Act del 2017, sono stati creati quasi 9.000 zone di opportunità che hanno prodotto più di 75 miliardi di dollari in nuovi investimenti in quartieri in difficoltà.
  • E’ stato dato sostegno alle università (HBCU) storicamente nere, istituendo il President’s Board of Advisors su HBCUs, autorizzando nuovamente oltre $ 85 milioni di dollari di finanziamenti per loro attraverso il FUTURE Act, e stanziando 930 milioni di dollari in aiuti di emergenza per l’istruzione superiore attraverso il CARES Act.
Martin-Luther-King-jr.-Trump-proclame.

Dr. Martin Luther King, Jr. locks arms with his aides as he leads a march of several thousands to the court house in Montgomery, Ala., March 17, 1965. From left: Rev. Ralph Abernathy, James Foreman, King, Jesse Douglas, Sr., and John Lewis (partially out of frame). (AP Photo)

Il presidente USA continua poi affermando che é con lo stesso spirito di King, e cioé del “perdono“, che bisogna unirsi per “fasciare le ferite dell’ingiustizia passata sollevandoci l’un l’altro indipendentemente dalla razza, dal sesso, dal credo o dalla religione e elevandoci ai primi principi sanciti nei nostri documenti fondanti”

Dunque proclama il 18 gennaio 2021 come Martin Luther King Jr. Federal Holiday e incoraggia “tutti gli americani a impegnarsi nuovamente nel sogno del Dr. King” attivandosi in atti di servizio verso gli altri, la loro comunità e la loro Nazione.

Il testo integrale della proclamazione

Proclamazione su Martin Luther King Jr. festa federale 2021

Il 28 agosto 1963, appena un secolo dopo la proclamazione di emancipazione, il reverendo Dr. Martin Luther King Jr. guidò più di 200.000 americani in una marcia su Washington alla ricerca del lavoro e della libertà per tutte le persone. In piedi sui gradini del Lincoln Memorial, ha invitato gli americani “a sedersi insieme al tavolo della fratellanza” e mantenere la nostra promessa di vita, libertà e ricerca della felicità per tutti. In quel giorno storico, e per tutta la sua vita, il dottor King ha esemplificato la convinzione americana per eccellenza che lasceremo un futuro più luminoso e più prospero ai nostri figli. Oggi onoriamo e celebriamo il dottor King, un gigante del movimento per i diritti civili la cui resistenza non violenta alle ingiustizie della sua epoca – segregazione razziale, discriminazione sul lavoro e negazione del diritto di voto – ha illuminato la nostra nazione e il mondo.

Di fronte al tumulto e allo sconvolgimento, il dottor King ci ha ricordato di incontrare sempre la rabbia con la compassione al fine di “guarire veramente le ferite, correggere i torti e cambiare la società”. È con questo stesso spirito di perdono che ci uniamo per fasciare le ferite dell’ingiustizia passata sollevandoci l’un l’altro indipendentemente dalla razza, dal sesso, dal credo o dalla religione e elevandoci ai primi principi sanciti nei nostri documenti fondanti. In effetti, il dottor King ha descritto la nostra costituzione e dichiarazione di indipendenza come testamenti lasciati dai nostri padri fondatori per “ogni americano ad esserne erede”. Il suo sogno, radicato nel sogno americano, era che i nostri figli potessero essere “giudicati non dal colore della loro pelle, ma dal contenuto del loro carattere“. Questo sogno, sperava, avrebbe finalmente lasciato risuonare la libertà per tutte le persone.

martin-luther-king trump proclame

ADVANCE FOR USE MONDAY, JAN. 21, 2013 AND THEREAFTER – FILE – In this Aug. 28, 1963 file photo, the Rev. Dr. Martin Luther King Jr., head of the Southern Christian Leadership Conference, speaks to thousands during his “I Have a Dream” speech in front of the Lincoln Memorial for the March on Washington for Jobs and Freedom in Washington. (AP Photo)

Come affermò il dottor King nel 1961, al centro del suo sogno c’è “l’uguaglianza di opportunità”. Per il dottor King, la marcia verso i diritti civili è intrecciata con l’empowerment economico. La mia amministrazione ha abbracciato pienamente questo spirito, intraprendendo un’azione storica per creare posti di lavoro ed elevare ogni comunità in tutto il nostro paese e raggiungere il tasso di disoccupazione più basso mai registrato per i neri americani. Attraverso il Tax Cuts and Jobs Act del 2017, abbiamo creato quasi 9.000 zone di opportunità che hanno prodotto più di 75 miliardi di dollari in nuovi investimenti in quartieri in difficoltà. La mia amministrazione ha sostenuto le incredibili università e università (HBCU) storicamente nere della nostra nazione in diversi modi, tra cui istituendo il President’s Board of Advisors su HBCUs, autorizzando nuovamente oltre $ 85 milioni di dollari di finanziamenti per loro attraverso il FUTURE Act, e stanziando 930 milioni di dollari in aiuti di emergenza per l’istruzione superiore attraverso il CARES Act. In qualità di Presidente, mi sono pienamente impegnato per l’emancipazione educativa ed economica delle comunità minoritarie e dei giovani in tutta la nostra nazione – e i progressi che abbiamo compiuto devono continuare in futuro.

È chiaro ora più che mai che non possiamo più permettere che il sogno americano venga differito per i neri americani. Tuttavia, in questa marcia verso l’uguaglianza, non possiamo permettere che nessuna “protesta creativa degeneri in violenza fisica”. Come studente di nonviolenza, il dottor King ci ha invitato a non “soddisfare la sete di libertà bevendo dalla coppa dell’amarezza e dell’odio“. Nello sforzo nazionale per raggiungere la libertà e l’uguaglianza, e in questo amore condiviso per la patria, dobbiamo sforzarci con tutte le nostre forze di soddisfare il testamento donatoci dai nostri Padri Fondatori, come il Dr. King desiderava ferventemente.

Con lo stesso sogno, fede e speranza sostenuti dal Reverendo Dr. Martin Luther King Jr., ci impegniamo nuovamente a sostenere la sua eredità e ad adempiere al nostro sacro obbligo di proteggere i diritti inalienabili di tutti gli americani.

Trump proclama il 18 gennaio come festa federale in onore di Martin Luther King jr.

Trump proclama il 18 gennaio come festa federale in onore di Martin Luther King jr.

ORA, QUINDI, io, DONALD J. TRUMP, Presidente degli Stati Uniti d’America, in virtù dell’autorità conferitami dalla Costituzione e dalle leggi degli Stati Uniti, proclamo il 18 gennaio 2021 come Martin Luther King Jr. festa federale. In questo giorno, incoraggio tutti gli americani a impegnarsi nuovamente nel sogno del dottor King attivandosi in atti di servizio verso gli altri, la loro comunità e la nostra nazione.

IN TESTIMONIANZA DI CHE, ho qui posto la mia mano questo quindici di gennaio, nell’anno di nostro Signore duemilaventuno, e dell’Indipendenza degli Stati Uniti d’America il duecentoquarantacinquesimo.

DONALD J. TRUMP

 

FONTE:

 

Previous Il Dipartimento di Stato americano chiede verità sull'origine della pandemia
Next Vaccino Covid. Dott. Mariano Amici scrive all'Ordine dei medici: "Primum non nocere"

About author

Può interessarti anche

Politica americana

Difesa USA: Transizione problematica al Pentagono per il team di Biden

Da The italian tribune La transizione dei poteri al Pentagono per il team di Biden, per quanto riguarda l’accesso alle informazioni sulle operazioni che sono in essere, é parsa da

Politica americana

Texas: Il Procuratore generale Ken Paxton avvia indagine su alcuni Big Tech

Il procuratore generale dello stato americano del Texas, Ken Paxton, ieri ha avviato un’indagine su Google, Facebook, Twitter, Amazon, Apple per “indagare sulle loro politiche e pratiche relative alla moderazione

Dal Mondo

Jack Ma ed il sistema educativo. Il miliardario é anche attore in un film di Jet Li

Da The italian tribune Il secondo uomo più ricco é un ex insegnante di inglese con un patrimonio da 41,8 miliardi di dollari, oggi imprenditore più ricco della Cina. Jack