Terapia con idrossiclorochina e azitromicina migliora la sopravvivenza di quasi il 200%?

La coorte è composta da pazienti Covid, che sono stati ricoverati in un unico ospedale (durante la prima ondata della pandemia) e che hanno richiesto intubazione e ventilazione meccanica invasiva (IMV)

0
580
Terapia con idrossiclorochina e azitromicina migliora la sopravvivenza di quasi il 200%

Uno studio osservazionale, pubblicato in preprint su medRxiv, dimostra che “la terapia con HCQ/AZM, a dosi più elevate, migliora la sopravvivenza di quasi il 200%” della popolazione oggetto della ricerca.

“La terapia dose HCQ/AZM migliora la sopravvivenza di quasi il 200% di questa popolazione, i dati sulla sicurezza sono discutibili. Tuttavia, visti i dati presentati qui, gli studi che riportano l’effetto di HCQ sugli intervalli QTc devono essere rivalutati”, é quanto riportano le conclusioni della ricerca.

Lo studio osservazionale ha esaminato 255 pazienti COVID19 che hanno richiesto ventilazione meccanica invasiva (IMV) durante i primi due mesi della pandemia negli Stati Uniti.

La coorte è composta da pazienti Covid, che sono stati ricoverati in un unico ospedale (durante la prima ondata della pandemia) e che hanno richiesto intubazione e ventilazione meccanica invasiva (IMV). Tutti i pazienti tranne uno, che ha acquisito nosocomialmente il Covid, sono stati ricoverati al Saint Barnabas Medical Center per un periodo di 51 giorni dal 12 marzo al 1 maggio (il Saint Barnabas Medical Center è un centro medico che ha 557 posti letto in Livingston, nel New Jersey).

L’approvazione etica per il studio è stato concesso dall’Institutional Review Board dell’ospedale.

“Il 63,6% della coorte – scrivono i ricercatori – aveva ≥ 60 anni. La durata media di i sintomi prima del ricovero erano di 6,7 giorni (intervallo: 1-30 giorni). Le comorbilità più comuni e note sono state l’ipertensione (63,5%), diabete (45,5%), iperlipidemia (31,0%) e malattia coronarica (13,3%). Il 7,5% della coorte aveva ESRD”.

Il modello causale stabilisce che la terapia HCQ (idrossiclorochina) e AZM (azitromicina) aggiustata per il peso migliora la sopravvivenza di oltre il 100%. I ricercatori hanno scoperto che l’aumento delle dosi di “co-somministrato HCQ e AZM sono stati associati ad un aumento > 100% della sopravvivenza”.

Riportiamo ora uno stralcio integrale dello studio

Questo studio estende la comprensione degli esiti nei pazienti Covid, che richiedono IMV. Solo il 3,5% della coorte “è uscito dall’ospedale”. Mentre diversi fattori sono stati associati all’esito nei pazienti Covid ospedalizzati, pochi sono associati all’esito nei pazienti Covid che richiedono IMV. La maggior parte degli studi sul Covid non ha considerato giorni di terapia, dose cumulativa o dosaggio aggiustato per il peso. Abbiamo scoperto che quando le dosi cumulative di due farmaci, HCQ e AZM, erano al di sopra di un certo livello, i pazienti avevano un tasso di sopravvivenza di 2,9 volte gli altri pazienti.

Utilizzando l’analisi causale e considerando la dose cumulativa aggiustata per il peso, dimostriamo che la terapia combinata, > 3 g di HCQ e > 1 g di AZM aumenta notevolmente la sopravvivenza nei pazienti Covid su IMV e che la dose cumulativa di HCQ > 80 mg/kg funziona sostanzialmente meglio.

Questi dati non si applicano ancora ai pazienti ospedalizzati non in IMV. Poiché quelli con dosi più elevate di HCQ avevano dosi più elevate di AZM, non possiamo attribuire l’effetto causale esclusivamente alla terapia combinata HCQ/AZM.

Tuttavia, è probabile che l’AZM contribuisca in modo significativo a questo aumento del tasso di sopravvivenza. Poiché la terapia con HCQ/AZM a dosi più elevate migliora la sopravvivenza di quasi il 200% in questa popolazione, i dati sulla sicurezza sono discutibili.

Tuttavia – scrivono ancora gli scienziati – i dati presentati, “gli studi che riportano l’effetto di HCQ sugli intervalli QTc devono essere rivalutati”.

Ricordiamo che lo studio é in “preprint”, che quindi deve ancora essere valutato dalla comunità medica.

https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.05.28.21258012v1.article-info

Pdf – Observational Study on 255 Mechanically Ventilated Covid Patients at the Beginning of the USA Pandemic