Alexander Zverev batte in una finale di ’79 minuti il russo Karen Khachanov e vince l’oro alle Olimpiadi di Tokyo. Il tennista tedesco di origini russe si aggiudica l’incontro con il punteggio 6-3, 6-1.

Zverev ha anche stoppato sul nascere la possibilità per Novak Djokovic di avviarsi verso la conquista dello storico Grande Slam d’oro. Il serbo infatti è stato battuto in semifinale.

Zverev, che quest’anno ha vinto i titoli del Mutua Madrid Open e dell’Abierto Mexicano Telcel, ha perso solo un set a Tokyo, ed oggi è il primo tedesco a vincere una medaglia d’oro olimpica nel singolare nel tennis.

Venerdì Khachanov aveva già superato lo spagnolo Pablo Carreno Busta, ma lascia Tokyo con una medaglia d’argento.

Mentre Pablo Carreno Busta ha vinto contro il n. 1 del mondo, Djokovic, 6-4, 6-7 (6), 6-3 e si è aggiudicato la medaglia di bronzo sabato.

“Ho vinto la Coppa Davis – ha detto lo spagnolo a ITFtennis.com – e sono andato lontano in altri tornei, ma vincere una medaglia olimpica è indescrivibile. Ho sentito il sostegno della Spagna, della mia famiglia e delle persone intorno a me, e ho ricevuto messaggi affettuosi da coloro che ieri mi hanno visto perdere. Voglio condividere questa medaglia con tutti loro”.

Cos’è il Grande Slam d’oro

Quando si parla di Career Golden Slam ci si riferisce alla vittoria di tutti e quattro i tornei del Grande Slam (Australian Open, Roland Garros, Wimbledon, US Open) e della medaglia d’oro ai Giochi olimpici estivi.

Sono riusciti nell’impresa, in un arco temporale più ampio questi tennisti: Rafael Nadal (dal 2005 al 2010), Andre Agassi (dal 1992 al 1999), Serena Williams (dal 1999 al 2012).

Steffi Graff é l’unica ad aver vinto tutti e cinque i tornei nello stesso anno solare (1988).

Quello che avrebbe potuto raggiugere Djokovic, se non fosse stato fermato da Zverev a Tokyo, e se avesse vinto anche gli US Open 2021, sarebbe stato un risultato storico, perché mai nessun tennista maschio ci è riuscito.