Robert F. Kennedy Jr. e la dottoressa Meryl Nass, per conto della Children’s Health Defense (CHD), hanno presentato una petizione indirizzata alla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti per chiedere all’agenzia di revocare immediatamente l’autorizzazione all’uso per emergenza (EUA) dei vaccini COVID, inoltre di astenersi dal concederli in licenza.

Anche la Millions Against Medical Mandates (MAMM), si é unita alla Children’s health defence per invitare il pubblico, inclusi operatori sanitari, genitori e membri dell’esercito, ad aggiungersi alla petizione.

“È tempo che la FDA renda disponibili trattamenti efficaci per il COVID e revochi gli EUA del vaccino. È scioccante che la FDA abbia ignorato i rapporti senza precedenti di feriti e morti per cinque mesi”, ha infatti affermato Mary Holland, presidente e consigliere generale della Children’s health defence. Mentre la fondatrice di Millions Against Medical Mandates, Maureen McDonnell, ha puntualizzato: “E’ tempo che la FDA effettui una drastica correzione di rotta prima che si verifichino ulteriori morti e feriti”.

I firmatari avvisano del rischio estremamente basso per i bambini di contrarre la COVID, la petizione chiede alla FDA di astenersi immediatamente dal consentire ai minori di partecipare alle sperimentazioni sui vaccini COVID e di revocare immediatamente tutte le autorizzazioni che consentono la vaccinazione dei bambini sotto i 18 anni.

Riportiamo ora integralmente la parte del post di The Defender – Children’s health defence, dove vengono specificate non solo le motivazioni che portano a chiedere il ritiro dell’autorizzazione relativa ai farmaci sperimentali Covid, ma viene anche allegata la petizione redatta appositamente in lingua italiana. 

Secondo i dati più recenti del sistema di segnalazione degli eventi avversi del vaccino dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, sono stati segnalati 192.954 eventi avversi a seguito della vaccinazione COVID, inclusi 4.057 decessi tra il 14 dicembre 2020 e il 7 maggio 2021.

Questi numeri sono in netto contrasto con quelli riportati in seguito alla campagna vaccinale contro l’influenza suina del 1976, interrotta bruscamente dopo circa 30 decessi segnalati 400 casi di sindrome di Guillain-Barré.

La petizione esorta inoltre la FDA a revocare la sua tacita approvazione per le donne in gravidanza a ricevere i vaccini COVID.

La legge prevede che per concedere lo status di EUA non possa esistere altro intervento efficace. La petizione chiede alla FDA di modificare immediatamente le sue linee guida esistenti per l’uso di farmaci a base di clorochina, ivermectina e qualsiasi altro farmaco sicuro ed efficace contro il COVID.

CHD ha compilato e presentato 72 riferimenti a sostegno della richiesta di revoca e sequestro. Per leggere il testo completo della petizione, scaricalo dal sito Web della FDA o leggi la petizione completa qui , quindi invia i tuoi commenti utilizzando questo modulo.

CHD e MAMM chiedono alla FDA di intraprendere queste sette azioni:

  • La FDA dovrebbe revocare tutte le EUA e astenersi dall’approvare qualsiasi futura EUA, NDA [domanda di nuovo farmaco] o BLA [domanda di licenza per farmaci biologici] per qualsiasi vaccino COVID per tutti i gruppi demografici perché gli attuali rischi di eventi avversi gravi o decessi superano i benefici e perché i farmaci esistenti e approvati forniscono una profilassi e un trattamento altamente efficaci contro il COVID, secondo le EUA.
  • Dato il rischio estremamente basso di una grave malattia COVID nei bambini, la FDA dovrebbe immediatamente astenersi dal consentire ai minori di partecipare alle sperimentazioni sui vaccini COVID, astenersi dal modificare le EUA per includere i bambini e revocare immediatamente tutte le EUA che consentono la vaccinazione dei bambini sotto i 16 anni per il vaccino Pfizer e sotto i 18 anni per altri vaccini COVID.
  • La FDA dovrebbe revocare immediatamente l’approvazione tacita che le donne in gravidanza possano ricevere qualsiasi vaccino EUA o autorizzato contro il COVID e pubblicare immediatamente una guida pubblica in tal senso.
  • La FDA dovrebbe modificare immediatamente le sue linee guida esistenti per l’uso dei farmaci clorochinaivermectina e qualsiasi altro farmaco dimostrato di essere sicuro ed efficace contro COVID, per adeguarsi alle attuali prove scientifiche di sicurezza ed efficacia alle dosi attualmente utilizzate e inviare immediatamente notifiche a tutte le parti interessate di questo cambiamento.
  • La FDA dovrebbe fornire indicazioni al segretario della difesa e al presidente per non concedere una rinuncia presidenziale senza precedenti al consenso preventivo relativo ai vaccini COVID per i membri del servizio ai sensi del 10 USC § 1107 (f) o del 10 USC § 1107a.
  • La FDA dovrebbe fornire linee guida a tutte le parti interessate in formato digitale e scritto per affermare che tutti i cittadini hanno la possibilità di accettare o rifiutare la somministrazione di vaccini COVID sperimentali senza conseguenze negative sul lavoro, sull’istruzione o altre conseguenze non sanitarie, ai sensi del 21 USC § 360bbb-3 (e)(1)(a)(ii)(III) 1 ed i requisiti del consenso informato del Codice di Norimberga.
  • In attesa della revoca delle EUA per i vaccini COVID, la FDA dovrebbe emettere linee guida secondo cui tutta la commercializzazione e la promozione dei vaccini COVID devono astenersi dall’etichettarli come “sicuri ed efficaci”, poiché tali dichiarazioni violano 21 USC § 360bbb-3 .

Petizione in italiano Children’s health defence

http://childrenshealthdefense.org/defender/sign-petition-chd-fda-take-covid-vaccines-off-market/?utm_source=banner