Pierò Pelù, cantante, musicista e personaggio pubblico molto conosciuto, si lascia andare ad un commento molto forte riguardo la questione palestinese ed israeliana.

L’ex cantante dei Litfiba scrive parole forti, come quando dice che “quella tra Israele e la Palestina non è una guerra, perché le guerre si combattono tra eserciti ad armi più o meno pari”.

Ma le parole del cantante rappresentano probabilmente la situazione che si sta vivendo in quei luoghi. Pelù ammonisce inoltre l’Organizzazione della Nazioni Unite (ONU) e l’Unione europea.

Il messaggio di Piero Pelù

“Quella tra Israele e la Palestina non è una guerra, perché le guerre si combattono tra eserciti ad armi più o meno pari. Israele ha chiuso in un campo di concentramento chiamato Gaza 2 milioni di donne, bambini e uomini.

È vero, ci vivono anche i sanguinari terroristi di Hamas che sparano razzi su Israele ma questi estremismi, che io non giustificherò mai, derivano da due cose:
1. l’arroganza dittatoriale sionista nei confronti del popolo arabo;
2. i problemi di Netanyahu ad avere una credibilità stabile dopo gli scandali che lo hanno coinvolto.

E allora guerra, anzi, strage di civili come nel 2014 e come tutte le altre volte dal 1945 ad oggi.

ONU ed EU abbiano il coraggio di fermare questa ennesima dimostrazione di arroganza internazionale perché ne va sempre di più della Pace mondiale!

#israele #palestina #hamas #fuckthewar #bombaboomerang”

https://www.facebook.com/pieropelufficiale