Pfizer: Approvata l’estensione del periodo di conservazione del vaccino Covid Comirnaty

"La nuova durata di validità per il flaconcino congelato è stata estesa da 6 mesi a 9 mesi"

0
481

La Pfizer comunica che è stato approvato un aggiornamento del periodo di validità e di conservazione del vaccino Covid Comirnaty che passa da 6 mesi a 9 mesi. Parliamo del siero più utilizzato in Italia per la campagna vaccinale di massa.

Insomma dopo il primo trasporto del vaccino Pfizer tramite furgoncino, che ricordiamo venne addirittura scortato fino alla sua prima destinazione, oggi ci vediamo allungata la “scadenza”.

Ricordiamo che la stessa azione è stata fatta negli Stati Uniti d’America con Johnson & Johnson. L’altra casa farmaceutica in un suo comunicato dichiarava infatti che era stata approvata da parte della FDA l’estensione della durata di conservazione del vaccino Covid-19 monodose Janssen.

La casa farmaceutica introduce la sua missiva intitolata “Aggiornamento importante sul periodo di validità COMIRNATY®, Vaccino a mRNA anti-COVID-19 (modificato a livello dei nucleosidi)” e scrive quindi che il 10 settembre 2021 “è stato approvato nell’Unione Europea (EU) un aggiornamento del periodo di validità con condizioni di conservazione a temperatura ultra-bassa per Comirnaty”.

“Il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) e il Foglio illustrativo – continua la Big Pharma – sono stati aggiornati con la nuova durata di validità per il flaconcino congelato, che è stata estesa da 6 mesi a 9 mesi“.

Riguardo le condizioni di conservazione Pfizer specifica: “Le condizioni di conservazione non cambiano (temperatura compresa tra -90 °C e -60 °C). Durante il periodo di validità di 9 mesi, i flaconcini chiusi possono essere conservati e trasportati a una temperatura compresa tra -25 °C e -15 °C per un unico periodo di tempo della durata massima di 2 settimane, e possono essere nuovamente riportati a una temperatura compresa tra -90 °C e -60 °C.

Riguardo invece l’estensione retroattiva leggiamo: “Questa estensione di 3 mesi si applica anche, retroattivamente, ai flaconcini prodotti prima della data di approvazione. Le confezioni che riportano in etichetta una data di scadenza compresa tra settembre 2021 e marzo 2022 possono continuare ad essere utilizzate per ulteriori 3 mesi oltre la data di scadenza stampata, purché siano state mantenute le condizioni di conservazione approvate tra -90 °C e -60 °C. Le date di scadenza aggiornate sono elencate qui di seguito”.

Ne dà notizia direttamente Aifa (QUI) e Pfizer (QUI).

© Riproduzione riservata