Perché non bisogna guardare ai risultati sportivi

Il risultato sportivo fa parte di un processo di crescita continuo che non sempre nell’immediato produce i suoi frutti, quindi inutile pretenderlo nelle fasi di apprendimento delle competenze sportive, piuttosto sarebbe bene considerare seriamente di porre l’attenzione su altro, proprio per evitare il più possibile gli insuccessi futuri.

Quanto introdotto ci è di grande utilità per descrivere brevemente per quale motivo i bambini, durante le fasi di crescita, debbano essere accompagnati verso l’acquisizione di abilità e competenze motorie, nonché, ed in primis, verso lo sviluppo di una vera e forte passione ed interesse per l’attività e la disciplina sportiva prescelta.

Dunque ad ogni altro obiettivo a breve termine, come la vittoria a tutti i costi delle partite, dei match o di altra forma di competizione, sarebbe opportuno far seguire i canali formativi giusti, anche per consentire ai bambini di avere maggiori possibilità di percorrere e di raggiungere il successo.

Perché é meglio aspettare con calma il risultato sportivo

Capire che per il proprio figlio non sia necessario conseguire risultati immediati può essere determinante per vari motivi:

  • evitare l’abbandono precoce derivante dal troppo stress e dalla troppa pressione emotiva alla quale si viene sottoposti;
  • evitare che vengano trascurati i canali formativi delle capacità coordinative, determinanti per le vittorie future, se guardiamo i top player differiscono dagli altri proprio in questo;
  • evitare che ai piccoli e agli adolescenti venga vietato di vivere la propria età;
  • evitare che la pratica dello sport sia legata alla passione della figura genitoriale, anziché frutto dell’interesse spontaneo verso il gruppo sportivo del quale si sta scegliendo di far parte.

Per questo e per tanti altri motivi, va detto che il tempo al quale dobbiamo pensare da genitori non è a breve termine, bensì a lungo termine.

Molte volte il tempo non è quantificabile, né in giorni, né in mesi e molto spesso solo dopo diversi anni si gioisce per i risultati sportivi conseguiti dal proprio atleta o dal proprio figlio.

Alla fine ci preme porre l’attenzione su alcuni risultati tangibili ad occhio nudo, che troppo spesso evitiamo di notare, e sono:

  • l’atteggiamento mentale
  • l’approccio all’allenamento,
  • l’incremento delle capacità motorie,
  • l’evoluzione della tecnica relativa alla gestualità esecutiva,
  • l’evoluzione della tecnica relativa alla gestualità degli arti inferiori,
  • lo sviluppo e l’adeguamento alle scelte tattico-strategiche da seguire,
  • la conoscenza dei punti di forza e di debolezza di sé stessi,
  • la conoscenza dei punti di forza e di debolezza degli avversari.

Tutti risultati che vengono offuscati da un unico obiettivo: la vittoria a tutti i costi, anche in età infantile e pre-pubere.

THEITALIANTRIBUNE.IT
Ci occupiamo di temi legati all’attualità, alla politica, all’economia e a quello che accade nel resto del mondo. Cerchiamo inoltre, il più possibile, di fornire i fatti così come sono, allegando quasi sempre le fonti originarie oppure delle testate giornalistiche che riteniamo più attendibili.

Similar Articles

Commenti

Advertismentspot_img

LE PIÙ CLICCATE