Il Djoker si lascerà andare definitivamente alla vaccinazione Covid oppure rimarrà in terra serba rinunciando al prestigioso torneo di Melbourne?

Il serbo in esclusiva per Blic fa sapere che non ha intenzione di rivelare se è stato o meno vaccinato, dice inoltre di non sapere se andrà a Melbourne.

Nel frattempo Daniel Andrews, il Primo Ministro dello stato australiano di Victoria, ha ribadito che “nessun tennista NON vaccinato otterrà un visto per entrare in Australia”.

“Penso che i giocatori non vaccinati non otterranno un visto per entrare in questo paese e per ottenerlo probabilmente dovrebbero essere messi in quarantena per alcune settimane. Non importa come ti posizioni nel tennis o quanti tornei del Grande Slam hai vinto. È completamente irrilevante, devi essere vaccinato per proteggere te stesso e gli altri”, ha detto ancora il Primo Ministro di Victoria (stato australiano dove hanno sede gli AO 2021).

Andrews ha chiarito ancora che “nessuno potrà andare a Melbourne senza il vaccino, e se ottiene un visto, significa che ha accettato di essere messo in quarantena per 14 giorni”.

Dall’Australia hanno fatto sapere che la scadenza per tutti i tennisti per ricevere la prima dose di vaccini era il 15 ottobre. Ma sono molti quelli che non hanno rispettato la scadenza, precisa sempre Blic.

I numeri poi sembrano dare al momento ragione al numero 1 del mondo, infatti durante il torneo di Indian Wells un sondaggio ha fornito i seguenti risultati: il 59% dei tennisti erano già immunizzati. Quindi permane ancora un’ampia percentuale di incerti sulle inoculazioni Covid.

Djokovic di contro ha affermato nell’intervista rilasciata a Blic: “Non so ancora se giocherò a Melbourne. Non so quale sarà il mio programma. C’è troppa speculazione. I media speculano molto e questo mi ha infastidito non poco. Non ho fatto troppa pubblicità perché tutti hanno fatto delle supposizioni in base a quello che ho detto un anno fa. Sta succedendo ora la stessa cosa e c’è molta divisione nella società, non solo nello sport, ma nell’intera società, tra coloro che NON sono stati vaccinati e quelli che sono stati vaccinati. E questo è davvero spaventoso”.

Siamo arrivati a discriminare qualcuno se vuole decidere da solo in un modo o nell’altro, se vuole essere vaccinato o no. E davvero – aggiunge Novak – sono molto deluso dalla società mondiale in questo momento e dal modo in cui i media trasmettono e fanno pressione su tutte le persone. C’è troppa ambiguità, troppe informazioni che non sono valide”.

L’attuale numero 1 del mondo del ranking ATP, detiene il record di vittorie agli Australian Open (9 titoli), ma con l’eventuale vittoria all’AO 2021 allungherebbe di uno slam su Nadal e Federer.

Ricordiamo che Roger Federer, Rafael Nadal ed il serbo oggi si trovano tutti e tre a quota 20 slam conquistati.

Se non giocherà in Australia, Novak perderà 2.000 punti, ma se non giocheranno gli altri tennisti del ranking (classificati tra i primi cinque) rimarrà comunque numero 1 al mondo.

© Riproduzione riservata