No Green pass: Riccardo Szumski, sindaco di Santa Lucia di Piave, si allestisce un gazebo come ufficio

"Sono regole assurde alle quali non intendo sottostare"

0
563

Il Sindaco di Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso nel Veneto, allestirà lunedì un gazebo accanto al municipio trasformandolo nel suo ufficio, questo a causa del suo rifiuto di ottenere il Green pass.

Riccardo Szumski è un medico della Ulss 2 Marca Trevigiana, ha 69 anni ed è al suo quarto mandato come primo cittadino (due più due con la pausa per legge), è inoltre conosciuto in Italia anche per aver curato i suoi pazienti con le terapie domiciliari precoci di contrasto al Covid-19 e per aver partecipato ai convegni ed eventi organizzati dal Comitato di riferimento (Comitato Cura Domiciliare Covid).

Szumski, che ha illustrato a Il Gazzettino le sue motivazioni, non è vaccinato e non vuole sottoporsi al tampone ogni due giorni per poter ottenere il pass sanitario.

“Sono regole assurde – ha affermato il medico – alle quali non intendo sottostare. Non sono un no vax ma ritengo che la vaccinazione debba essere una scelta responsabile. Io non mi sono vaccinato, ma non dico ai miei pazienti di non vaccinarsi, confrontiamo assieme i pro e i contro della vaccinazione per ognuno, e io la vaccinazione la faccio a chi me la chiede. Ma, per quanto mi riguarda, voglio essere libero di poterla fare o no”.

L’ufficio del sindaco di Santa Lucia di Piave dunque si sposta nel gazebo all’aria aperta.

© Riproduzione riservata