Armando Siri spiega in un suo messaggio di poche ore fa che il Covid si può curare, che é destinato a diventare una sindrome influenzale e che é contrario all’introduzione del “pass sanitario” per gli spostamenti tra le Regioni italiane.

Il Senatore é soddisfatto della “inversione di rotta con le riaperture dal 26 Aprile”. Ricorda del pressing che la Lega ha fatto nel Governo per ottenere questo “traguardo iniziale”, ma chiarisce che “la contropartita non può essere l’introduzione di un ‘pass’ sanitario per gli spostamenti tra Regioni e le partecipazioni a qualunque iniziativa o riunione”.

Siri, che é anche Responsabile del programma della Lega, direttore della Scuola di formazione politica e membro della Segreteria politica, continua ricordando che “il COVID si può curare ed è destinato a diventare dall’autunno una sindrome influenzale grazie alle varianti, come sostengono medici e scienziati. Lo dice perfino l’AD di Pfizer”.

Segue il resto della nota di Armando Siri

“Non possiamo continuare ad avere reazioni SPROPORZIONATE rispetto all’eventuale minaccia.

Il peggio per fortuna è passato. Sono milioni le persone che hanno contratto la malattia e che sono guarite, la stragrande maggioranza curandosi a casa.

Sono milioni coloro che hanno un’immunità di background e che quindi, pur venendo in contatto con il virus, non si contagiano.

Stiamo ai dati di realtà e piuttosto rafforziamo il sistema sanitario perché, lo ripeto, l’Italia è un Paese ad alto rischio sismico e le terapie intensive sono un presidio che va rafforzato indipendentemente dal COVID.

Penso che ciascuno dovrà essere libero di scegliere se partecipare o meno ad eventi, se spostarsi o meno, mantenendo sicuramente atteggiamenti responsabili, ma mettendo in conto che potrebbe anche contagiarsi e sapendo che se dovesse avere dei sintomi potrà curarsi, come è sempre accaduto.

Ed è sempre accaduto anche che anziani e persone fragili abbiano agito con maggiore cautela rispetto al resto della popolazione.

Ma è una scelta dettata dal buon senso, non da imposizioni. Si chiama libertà personale ed è il fondamento della nostra Società.

Tutti coloro che temono ancora per la loro salute potranno quindi decidere legittimamente di restare a casa fino a quando si sentiranno più sicuri.

Adesso bisogna tornare ad avere più VOGLIA DI VIVERE che paura di morire”.

https://www.facebook.com/ArmandoSiri/posts/3789680981068103