Lo studio sulle mascherine, pubblicato pochi giorni fa (30 giugno) sulla rivista Jama pediatrics prende in esame il contenuto di anidride carbonica nell’aria inalata con o senza mascherine in bambini sani.

La sperimentazione clinica randomizzata dimostra, tra le altre cose, che le medie di anidride carbonica che veniva inalata attraverso le mascherine FFP2 erano fissate tra i 13.120 ed i 13.910 ppm (che significa ‘parti per milione’).

Il gruppo oggetto dello studio era composto da 45 bambini di età tra i 6 ed i 17 anni (l’età media dei bambini era di 10,7) ed i valori sono stati registrati dopo soli 3 minuti di utilizzo delle mascherine.

Molto in breve: i valori riscontrati di anidride carbonica erano ben 6 volte in più dei livelli che vengono dati per inaccettabili dall’Ufficio ambientale della Germania (parliamo di limiti di 400 ppm all’aperto e 2.000 ppm al chiuso).

Va detto anche che il valore più basso rilevato nel gruppo era comunque superiore di 3 volte ai livelli ritenuti inaccettabili. Ma erano i più piccoli ad avere i valori più alti: ad un bambino di 7 anni sono stati misurati fino a 25.000 parti per milione di anidride carbonica.

Nel dettaglio

“Valutazione sperimentale del contenuto di anidride carbonica nell’aria inalata con o senza maschere per il viso in bambini sani. Una sperimentazione clinica randomizzata”, questo é il titolo della ricerca di Harald Walach, Ronald Weikl, Juliane Prentice, Andreas Diemer, Helmut Traindl, Anna Kappes e Stefan Hockertz.

Il finanziatore é un ente di beneficenza pubblico, il quale ha organizzato lo studio e ne ha coperto solo le spese essenziali, come il viaggio (Mediziner und Wissenschaftler für Gesundheit, Freiheit und Demokratie eV).

I ricercatori ricordano che “molti governi hanno reso obbligatorie per gli scolari la copertura di naso e bocca o le mascherine per il viso”, ma che la base delle prove per la scelta di queste misure tuttavia é “debole”.

“La questione se la copertura di naso e bocca aumenti l’anidride carbonica nell’aria inalata è cruciale”, scrivono gli studiosi. Questi ultimi avvisano di un’indagine svoltasi in Germania su larga scala, che riguardava gli effetti avversi sia nei genitori che nei bambini. In questa indagine sono stati utilizzati i dati di 25.930 bambini e si é mostrato che “il 68% dei bambini partecipanti ha avuto problemi quando indossava mascherine per naso e bocca“.

Lo studio specifica poi che “il contenuto normale di anidride carbonica all’aperto è di circa lo 0,04% in volume (cioè 400 ppm)”, inoltre che un livello dello “0,2% in volume o 2,000 ppm é il limite per le stanze chiuse”. Si aggiunge poi che questi dati sono riferiti a quanto comunica l’Ufficio federale dell’ambiente tedesco e che “tutto ciò che va oltre questo livello è inaccettabile“.

I medici dicono che lo studio è stato condotto secondo la Dichiarazione di Helsinki e che é stato presentato al comitato etico dell’Università Witten/Herdeckedi (tutti i bambini hanno fornito il consenso informato scritto e anche i genitori hanno fornito il consenso informato scritto per i bambini di età inferiore ai 16 anni); poi di aver “misurato il contenuto di anidride carbonica nell’aria inalata…a breve termine in bambini volontari in buona salute (i dettagli sono negli eMethods nel Supplemento 1. Clicca qui per accedere)”.

“È stata effettuata una misurazione continua di 3 minuti – specificano gli scienziati – per i livelli di anidride carbonica basale senza maschera facciale. È stata consentita una misurazione di 9 minuti per ogni tipo di maschera:

  • 3 minuti per misurare il contenuto di anidride carbonica nell’aria inspirata ed espirata,
  • 3 minuti per misurare il contenuto di anidride carbonica durante l’inalazione,
  • 3 minuti per misurare il contenuto di anidride carbonica durante l’espirazione.

L’età media (DS) dei bambini era di 10,7 (2,6) anni (intervallo, 6-17 anni) e c’erano 20 ragazze e 25 ragazzi (i risultati delle misurazioni sono presentati nella tabella visibile in basso)…I contrasti tra i 2 tipi di maschere non erano significativi. Abbiamo misurato – continuano i ricercatori – medie (DS) tra 13.120 (384) e 13.910 (374) ppm di anidride carbonica nell’aria inalata sotto maschere chirurgiche e filtranti 2 (FFP2), che è superiore a quanto già ritenuto inaccettabile dal Federal Federal Environmental Office di un fattore 6. Questo è stato un valore raggiunto dopo 3 minuti di misurazione. I bambini in condizioni normali nelle scuole indossano tali maschere per una media di 270 (intervallo interquartile, 120-390) minuti. La figura mostra che il valore del bambino con il livello di anidride carbonica più basso era 3 volte superiore al limite dello 0,2% in volume. I bambini più piccoli avevano i valori più alti, con un livello di anidride carbonica di un bambino di 7 anni misurato a 25.000 ppm”.

Experimental Assessment of Carbon Dioxide Content in Inhaled Air With or Without Face Masks in Healthy Children A Randomized Clinical Trial
Experimental Assessment of Carbon Dioxide Content in Inhaled Air With or Without Face Masks in Healthy Children. A Randomized Clinical Trial

“Questa anidride carbonica – aggiungono ancora i medici – si mescola con l’aria fresca ed eleva il contenuto di anidride carbonica dell’aria inalata sotto la maschera, e questo è stato più pronunciato in questo studio per i bambini più piccoli”.

In conclusione i medici ed i ricercatori suggeriscono che i decisori “valutino di conseguenza le prove concrete prodotte dalle misurazioni sperimentali” ed avvisano “che i bambini non dovrebbero essere costretti a indossare maschere per il viso“.

Inoltre ricordano che l’utilizzo delle mascherine porta a “danni attribuibili all’ipercapnia” e che “una recente revisione ha concluso che c’erano ampie prove degli effetti negativi dell’uso di tali maschere”.

Note

Questo studio é stato ritirato il 16 luglio 2021, come potete leggere da un altro nostro post del 27 luglio 2021:

Covid e bambini: E’ stato ritirato lo studio sulla pericolosità legata all’uso delle mascherine

📱📲  CONDIVIDI, ISCRIVITI E FAI ISCRIVERE AL CANALE:

https://t.me/italiantribune

💻📱 VISITA E SEGUI IL PORTALE WEB:

www.theitaliantribune.it

SE FAI PARTE DI UN PORTALE WEB, TESTATA, BLOG, SITO AGGREGATORE DI NOTIZIE, LEGGI QUI PER LE MODALITA’ DI CONDIVISIONE DEI TESTI E DEI NOSTRI POST

Come condividere