Francesca Marcon avvisa di avere una pericardite post vaccino Covid e chiede se esiste una forma di risarcimento per chi subisce danni dopo aver fatto i nuovi sieri contro il Sars-Cov-2.

“Ho avuto e ho tuttora una pericardite post vaccino, chi paga il prezzo di tutto questo?”, sono le parole della Marcon che giungono via Instagram come una doccia fredda.

“Non esiste una forma di ‘risarcimento’ per chi subisce danni a livello di salute dopo aver fatto il vaccino? Premetto che non sono no vax, ma di fare questo vaccino non sono mai stata convinta e ne ho avuto la conferma” scrive ancora la schiacciatrice (come riporta Il Giorno).

La pallavolista italiana, che ha vinto nella sua carriera uno scudetto, una Coppa Italia A1, una Supercoppa Italiana e una Coppa Cev (tutti trofei conquistati nella stagione 2011/2012) doveva partecipare al raduno con la Volley Bergamo.

La Marcon ha vinto anche i Giochi del Mediterraneo nel 2009 con la Nazionale italiana volley femminile ed è stata premiata come miglior ricezione della A1 nell’annualità 2008/2009.

Dove la giocato Francesca Marcon

La carriera di Francesca Marcon inizia nel 1997 nella Spes Conegliano, in Serie B2. Con la Spes la giocatrice di volley rimarrà per 13 stagioni, giocando il campionato di A2 (tre volte) e dal 2008-09 quello di A1.

Nella stagione 2010-11 gioca per il Busto Arsizio (A1). La Marcon resta nel club per cinque stagioni fino a vincere (2011-2012) Coppa CEV, Coppa Italia e scudetto, oltre alla Supercoppa italiana.

Nell’annata 2015-16 entra nella River di Piacenza (due stagioni).

Nella stagione 2017-18 va a Bergamo (A1), mentre nel 2018-19 a Casalmaggiore (A1).

Per la stagione 2019-20 viene ingaggiata dalla VolAlto Caserta che era allora neopromossa in serie A1, ma qui lascia la squadra e si trasferisce al Cuneo Granda. Nel 2020 torna alla Giorgione (B1). Ritorna poi a Bergamo con cui è tuttora tesserata.

© Riproduzione riservata