Isabel Dìaz Ayuso raddoppia e vince a Madrid Un nuovo capitolo della storia della Spagna

Isabel Dìaz Ayuso (Partito Popolare di Spagna) conquista Madrid. La governatrice uscente della Comunità di Madrid vince con un plebiscito le elezioni e si conferma nuovamente a governare la Regione della capitale.

La “popolare” prende oggi il 44% delle preferenze, quindi 65 seggi che insieme ai 13 di Vox le permettono di raccogliere la maggioranza assoluta, portando il Partito Popolare di fatto a raddoppiare i seggi (da 30 a 65). Da ricordare che, in seguito all’accordo fatto tra Ciudadanos ed i socialisti, nel marzo 2021, la Ayudo si é dimessa per convocare le elezioni anticipate (4 maggio).

Visibilmente commossa, la Díaz Ayuso, che era già stata eletta presidente del Governo regionale il 14 agosto 2019, con 68 voti favorevoli e 64 contrari, chiama la folla dal palco allestito per l’occasione: “Madrid! E non solo Madrid. Un buona serata a tutti”.

La guida della Regione continua, probabilmente richiamando l’alta finanza internazionale: “Una buona serata alla Spagna e a tutti i ricconi del mondo che guardano con tanta illusione perché la libertà ha trionfato di nuovo a Madrid! Grazie”.

“Oggi in piazza c’é un nuovo capitolo della storia della Spagna, – afferma la Ayuso in uno dei passaggi del suo monologo – perché oggi da Madrid, dal km 0, andiamo a recuperare l’orgoglio, il sentimento di appartenenza, la cultura dello sforzo (per il raggiungimento degli obiettivi)…la convivenza, la unità e la libertà di cui ha bisogno la Spagna”.

La governatrice fu eletta per la prima volta in assoluto a 32 anni (2011) come deputata nell’Assemblea della comunità di Madrid. Successivamente si é occupata di dirigere la comunicazione digitale del Partito popolare per la campagna di Cristina Cifuentes (2015), poi entra nel comitato esecutivo nazionale del Partito Popolare (2018).

Nel giugno 2019 viene eletta ancora una volta come deputata nell’Assemblea di Madrid, sempre con il Partito Popolare. Proposta come candidato alla presidenza della Comunità di Madrid dal presidente dell’Assemblea di Madrid Juan Trinidad Martos, é stata eletta Presidente del governo regionale il 14 agosto 2019, con i voti del Partito Popolare, di Ciudadanos e di Vox (68 totali), mentre gli oppositori furono i socialisti e Podemos-Mas (64 totali).

Isabel Dìaz Ayuso raddoppia e vince a Madrid Un nuovo capitolo della storia della Spagna

Le ultime comunicazioni della Díaz Ayuso via facebook

4 maggio 2021 – “Madrid ha scelto #Libertà, concordia e un governo per tutti. Dal chilometro Zero recupereremo l’unità, la convivenza e la libertà di cui tutta la Spagna ha bisogno. Viva Madrid e viva la Spagna!”.

4 maggio 2021 – “Votare è sicuro. Ci sono tutti i protocolli pensati per questo. Grazie a tutti i cittadini per aver esercitato il vostro diritto di voto con pazienza e entusiasmo, soprattutto a coloro che hanno problemi di mobilità e ai più anziani. E grazie anche ai mezzi di comunicazione che coprono questo appuntamento storico per la nostra Comunità e per il nostro paese. #Elecciones4M”

2 maggio 2021 – “Non voglio una Spagna immobile, voglio una Spagna gioiosa, dinamica e creativa. Una Spagna aperta al futuro e che si appoggi alla sua storia per proiettarsi al futuro. Oggi, alla festa di tutti i madrileni, invito a rinnovare la concordia. Perché i nostri unici nemici sono il virus e la rovina. Buon 2 maggio a tutti i madrileni! Viva Madrid e Viva la Spagna!”.

2 maggio 2021 – “Gli spagnoli del 1808 si sono alzati per difendere le stesse cause che oggi difendiamo: Spagna e Libertà”.

1 maggio 2021 – “Il 4 maggio dimostreremo che vogliamo continuare ad essere una società unita, in pace e libera. Festeggiamo come Pedro Sánchez si nasconde, Pablo Iglesias se ne va e come le sue bugie crollano. Proprio in un momento in cui vediamo una sempre più preoccupante voglia di violenza manifesto il mio sostegno alle Forze e ai Corpi di Sicurezza dello Stato, protettori della nostra Libertà, contro i bulli a stipendio assunti da Possiamo che aggrediscono i nostri poliziotti. Oggi a Majadahonda, la pre-chiusura della campagna elettorale. Grazie per il vostro affetto!”.