Il servizio di intelligence nazionale tedesco ha annunciato mercoledì che avrebbe avviato la  sorveglianza del movimento di quelli che vengono oramai definiti e classificati come “negazionisti del coronavirus” o “negazionisti del covid“.

“Il movimento – come scrivono al New York times – é alimentato in parte da teorie cospirazioniste senza freno, ed è cresciuto al punto da criticare le misure di lockdown e le regole di igiene per colpire lo Stato stesso, i suoi leader, le imprese, la stampa ed il globalismo, solo per citarne alcuni”.

Il giornale americano continua scrivendo che l’agenzia di intelligence nazionale fa sapere che verrà costituito un nuovo dipartimento dedicato proprio all’estremismo che si sta sviluppando tra i teorici della cospirazione, perché pare che rappresentino un rischio di indebolire lo Stato, inoltre che “nell’ultimo anno, i manifestanti hanno attaccato agenti di polizia, sfidato le autorità civili ed in un episodio ampiamente pubblicizzato hanno scalato i gradini del Parlamento”.

Il ministero dell’Interno tedesco, che sovrintende all’agenzia di intelligence ed all’Ufficio per la protezione della Costituzione, ha ha comunicato che l’ordine “democratico di base, così come le istituzioni statali come parlamenti e governi, hanno subito molteplici attacchi” da quando hanno dato avvio alle “misure per contenere la pandemia Covid-19”.

Afferma ancora “il ministero dell’Interno – come leggiamo dal New York times – “che il pericolo dei negazionisti del coronavirus e dei teorici della cospirazione non si adatta allo stampo rappresentato dai soliti gruppi politicamente guidati, compresi quelli di estrema sinistra e destra, o dagli estremisti islamici. Di conseguenza, le autorità stanno creando un nuovo dipartimento specificamente incaricato di gestire i casi che cercano di delegittimare lo Stato”.

La notizia arriva pochi giorni dopo che la Germania ha approvato la cosiddetta ‘quarta legge sulla protezione civile’, anche chiamata ‘legge sulla protezione dalle infezioni’ (“Quarta legge per la protezione della popolazione in una situazione epidemica di portata nazionale”), che consente direttamente al Governo federale di imporre lockdown e di applicare norme restrittive.