Dopo il pareggio con la Francia parla il ct dell’Ungheria, Marco Rossi

"Andremo a Monaco per cercare di fare bella figura, per cercare di fare la nostra partita, però tenendo sempre i piedi per terra"

0
168

Durante la conferenza stampa del dopo partita tra Ungheria e Francia il ct Marco Rossi non riesce a trattenere le lacrime in seguito al risultato storico raggiunto dalla sua squadra.

Finisce 1-1 infatti tra i magiari e la nazionale di calcio Francese, con goal di Attila Fiola (45+2′) e Antoine Griezmann 66′. L’Ungheria è ancora in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale degli Europei 2020.

Ma la commozione di Rossi, lo si evince dalle sue parole, non é legata esclusivamente al risultato in sé, bensì ad un percorso lungo e irto di ostacoli che lo hanno poi consegnato al momento che abbiamo visto in conferenza stampa.

Dal suo profilo personale il ct italiano scrive di non riuscire ad “esprimere a parole” quello che sente, che “a volte il silenzio dice molto più di qualsiasi parola”. Si dice quindi “molto commosso, non solo per il risultato”, ma per tutto l’amore che riceve.

Rossi da facebook ringrazia anche i tifosi e i giocatori, scrive così: “Grazie con tutto il cuore! Grazie a tutti voi, ai tifosi, alla crew, e soprattutto ai giocatori. Voglio chiarire un’altra piccola cosa. Quando non vado in tribuna con i miei giocatori dopo la partita, c’è solo un motivo: voglio tutti gli applausi e attenzione ai miei giocatori e alle loro prestazioni in campo. E ora via a Monaco!”.

Il pareggio incredibile contro la Francia probabilmente segna un passaggio importante nella carriera dell’allenatore, che nel 2017 ha riportato lo scudetto all’Honved, dopo ben 24 anni, vincendo anche il premio come miglior allenatore della lega e la Panchina d’oro italiana (2018), sempre nell’anno 2018 ebbe poi la grande occasione della Nazionale ungherese.

(Rossi ha allenato la Budapest Honvéd Football Club tra il 2013 il 2017. La squadra di Budapest conquistò il suo 14° titolo nazionale (Campione d’Ungheria) appunto nella stagione 2016-2017).

“Io un palcoscenico del genere l’ho sempre visto solo in tv – afferma Rossi ieri in conferenza stampa – mi ritrovo qua e mi sembra di essere a 56 anni un bambino che va al luna park. Però è chiaro, una volta che sei al luna park vuoi giocare, con le varie giostre ed i vari giochi. Siamo qua, vogliamo fare bella figura ripeto, noi dobbiamo mantenere i piedi per terra. Non sono così stupido e soprattutto arrogante al punto tale da dire ‘adesso andiamo a Monaco e andiamo a vincere’. No! Andremo a Monaco per cercare di fare bella figura, per cercare di fare la nostra partita, però tenendo sempre i piedi per terra. Per me oggi é un giorno speciale…e basta”.

Il luna park di Marco Rossi. Le lacrime del ct della nazionale ungherese
Foto postata dal ct della nazionale ungherese Marco Rossi

https://www.facebook.com/marcorossi1964