La politica serba Draginia Vlk (consiglio comunale di Belgrado) si fa immortalare dal fotografo con la t-shirt di Putin mentre riceve la seconda dose del vaccino russo ed afferma di aver scelto lo Sputnik V perché si fida della medicina russa.

“Ci sono diversi vaccini in Serbia, tutti sono buoni, ma ho scelto Sputnik V – afferma la rappresentante del consiglio comunale della capitale serba all’Agenzia di informazione internazionale russa RIA Novosti – perché mi fido della medicina russa e credo che questo vaccino proteggerà me ed i miei cari”.

La Vlk ha inoltre avvisato: “Dopo la prima dose, ho avuto la febbre bassa per un paio di giorni, e poi ho iniziato a sentirmi meglio di prima. Conosco molte persone in Serbia, sia colleghi in politica che celebrità che sono stati vaccinati con lo Sputnik V”.

La serba spiega anche il perché si sia presentata con la maglietta del Presidente della Federazione della Russia: “Sono arrivata con questa maglia perché volevo ringraziare il presidente Putin per il fatto che la Serbia ora ha la produzione di Sputnik V”. Ma – aggiunge la Vlk – che stima Vladimir Putin anche “per quello che pensa” e perché sta cercando “di aiutare la Serbia durante la pandemia”.