Novak Djokovic vince la finale maschile degli Australian Open 2021 battendo nettamente Daniil Medvedev in meno di 2 ore.

Ma durante la cerimonia della premiazione il pubblico ha fischiato il presidente della Federazione Australiana di tennis, Jayne Hrdlicka, la quale ha parlato dell’arrivo del vaccino contro il coronavirus.

“Questo vaccino riporterà il nostro paese a una sorta di normalità pre-Covid. È stato un periodo di profonda perdita e straordinario sacrificio per tutti. Con le vaccinazioni in arrivo, che si stanno diffondendo in molti paesi in tutto il mondo, ora è tempo di ottimismo e speranza per il futuro”, aveva detto Hrdlicka.

Il vice primo ministro Michael McCormack nel frattempo ha definito “disgustoso” e “non australiano” il comportamento del pubblico relativamente all’annuncio del vaccino anti covid. “Non mi piace fischiare a nessun evento e certamente a qualsiasi evento sportivo”, sono le parole del vice primo ministro australiano.

Djokovic aveva già espresso ad aprile 2020 la sua posizione in merito al vaccino anti Covid (sperimentale) e lo aveva fatto in maniera forte e decisa. Il giocatore serbo aveva avuto l’appoggio internazionale di tanti, ma allo stesso tempo forti critiche.

Il Daily Mail invece scrive che il pubblico non stava fischiando l’annuncio del vaccino contro il coronavirus, ma invece protestava contro i tre lockdown di Melbourne.