L’Agenzia europea per la sicurezza aerea spiega in un suo documento le operazioni raccomandate relative alle vaccinazioni anti Covid-19 del personale di volo (piloti e personale di cabina).

L’EASA é è l’organo di controllo del settore aeronautico dell’Unione europea e chiarisce anche che gli operatori ed i membri dell’equipaggio di volo dovrebbero considerare un periodo di attesa di 48 ore dopo ogni dose di vaccino Covid-19.

L’Ente, prima di descrivere le raccomandazioni da adottare riguardo il vaccino, ricorda le reazioni avverse e chiarisce anche le tempistiche di quando possono verificarsi, aggiungendo però che gli effetti “sono stati riportati anche più frequenti dopo la seconda dose di vaccino”.

L’EASA poi spiega che “al momento non sono disponibili prove relative all’impatto delle condizioni in volo sulla gravità degli effetti collaterali, né sul conseguente impatto sulle prestazioni dei membri dell’equipaggio durante il loro durante i loro compiti relativi alla sicurezza”.

“Per questi motivi – leggiamo dal documento – tenendo conto che questi vaccini sono nuovi prodotti farmacologici, al fine di garantire che gli effetti collaterali sopra descritti non interferiscano con il completamento di qualsiasi compito relativo alla sicurezza, l’EASA ha emesso questo SIB (Safety Information Bulletin) per attirare l’attenzione della comunità dell’aviazione sulle informazioni e sulle linee guida fornite da EASA (Agenzia europea per la sicurezza aerea), OMS (Organizzazione mondiale della sanità), EMA (Agenzia europea per i medicinali), ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) e ICAO (Organizzazione internazionale dell’aviazione civile) sulla vaccinazione del personale di volo”.

“Nella documentazione fornita dall’EMA, nell’ambito del processo di valutazione del vaccino, come così come altri studi pubblicati sui vaccini approvati per l’uso in Europa, può essere notato che possono verificarsi alcune reazioni avverse a seguito della vaccinazione. Questi effetti collaterali sono generalmente lievi e generalmente comuni a qualsiasi tipo di vaccino, ad es. mal di testa, febbre lieve, nausea, dolore nel sito di iniezione, vertigini, disturbi gastrointestinali, linfoadenopatia, eventi di tromboembolia, etc. Questi effetti collaterali hanno dimostrato di essere più frequenti tra le 12 e le 48 ore a seguito della vaccinazione e, in casi isolati, con una potenziale durata prolungata fino a 7 giorni. Gli effetti collaterali gravi sono estremamente rari e sono stati citati per essere più frequenti tra le persone con allergie multiple e tendono a comparire immediatamente, nei primi 30 minuti successivi la vaccinazione. Gli effetti collaterali sono stati riportati anche più frequenti dopo la seconda dose di vaccino“.

Le Raccomandazioni di EASA nel dettaglio

  1. Vaccinazioni dell’equipaggio di condotta. A causa della loro maggiore esposizione, è altamente raccomandato che i membri dell’equipaggio di volo ricevano il vaccino COVID-19 non appena diventano disponibili in conformità con il piano nazionale di lancio del vaccino COVID-19.
  2. Ritorno operativo post vaccinazione. Gli operatori e i membri dell’equipaggio di volo dovrebbero considerare un periodo di attesa di 48 ore dopo ogni dose di vaccino COVID-19, prima che i membri dell’equipaggio di volo debbano essere impegnati in qualsiasi attività relativa al volo in conformità con i privilegi della loro licenza di equipaggio di condotta o attestato di equipaggio di cabina. Questo intervallo potrebbe essere esteso a 72 ore per i membri dell’equipaggio che effettuano operazioni con un singolo equipaggio.
  3. Gestione degli effetti collaterali. Si consiglia ai membri dell’equipaggio di consultare il proprio AME (aviation medical examiner/esaminatori medici aeronautici) nel caso in cui gli effetti collaterali persistano per più di 48 ore dopo la vaccinazione e, previa consultazione con l’AME, estendere il periodo di attesa fino al momento in cui gli effetti collaterali scompaiono completamente.
  4. Link alle regole mediche. Si ricorda ai membri dell’equipaggio di tenere in debita considerazione i requisiti del MED.A.020- Diminuzione dell’idoneità medica e del corrispondente GM1 MED.A.020.
  5. Consigli per gli AME. Gli AME e gli AeMC che eseguono gli esami medici del personale di volo dovrebbero incoraggiare la consultazione in merito all’indicazione e agli effetti collaterali della vaccinazione.
  6. Autorità e tempi di attesa. Le ANC dovrebbero evitare di implementare periodi di attesa diversi tra la vaccinazione del personale di volo e i compiti di volo, a meno che non sia debitamente giustificato da pubblicazioni mediche relative alle reazioni avverse dei vaccini COVID-19 da EMA, OMS, ECDC o EASA. Inoltre, in tali casi le ANC dovrebbero consultare l’EASA prima dell’attuazione dei diversi periodi di attesa.
  7. Supervisione. Si raccomanda alle ANC di considerare le suddette raccomandazioni nel contesto delle loro attività di supervisione.

EASA: Safety Information Bulletin – Vaccination of aircrew – Operational Recommendations

https://www.faa.gov/other_visit/aviation_industry/designees_delegations/designee_types/ame/

https://www.faa.gov/licenses_certificates/medical_certification/media/COVID-19AMEEvaluationPolicy.pdf

https://www.easa.europa.eu/community/topics/sib-crew-vaccinations